Cilindri nell’industria farmaceutica

Gli stampi utilizzati nell’industria farmaceutica devono essere elettrici o pneumatici, in quanto l’aerosol prodotto dai fluidi idraulici potrebbe contaminare le stanze sterilizzate per motivi igienici.

Per questo la Vega ha prodotto un nuovo cilindro, funzionante ad aria, ma con la stessa forza di un cilindro alimentato ad olio.

Perché usare un cilindro pneumatico Vega? Guardate il seguente video:

I V045CY sono cilindri pneumatici a doppio effetto con un sistema di bloccaggio meccanico dello stelo nella posizione di fine-corsa (stelo “in fuori”), che permette di contrastare elevatissime forze di contro-spinta. Tale soluzione trova ampio campo di utilizzo con gli stampi ad iniezione plastica utilizzati nel settore alimentare e medico, per poter contrastare la pressione di iniezione. Lo stelo viene sbloccato pneumaticamente in modo automatico nella fase di rientro del pistone.

Pressione massima d’esercizio: fino a 30 bar (435PSI)
Alesaggi disponibili: 45 e 71 mm
Dimensione stelo: 20 a 25 mm

Temperatura massima:
Versione magnetica: 80°C – 176°F
Versione non-magnetica: 160°C-320°F
Corsa: da 45 a 120 mm (secondo l’alesaggio)

AVVERTENZE:
– Per il corretto funzionamento il cilindro deve sempre lavorare a fine-corsa (sia in avanti che indietro), al fine di garantire il bloccaggio da una parte, e per evitare colpi d’ariete sul pistone nella fase di rientro dall’altra.
– Per garantire la tenuta del bloccaggio a fine-corsa è necessario mantenere l’aria in pressione in spinta a min. 1 Mpa (= 10 bar) -145 PSI Min quando lo stelo è nella posizione di fine-corsa avanti (nella posizione di “blocco”).
– Prestare particolare attenzione alla forza di trazione, notevolmente inferiore rispetto a quella di tenuta in spinta.
– Prima di progettare un’applicazione prestare attenzione alle note sul precarico riportate a page Y5

Come funziona il cilindro Vega V045CY?

Iscrivetevi al canale Youtube Vega!

Nessun commento inserito

Scrivi il tuo commento